Sheku Kanneh-Mason

Violoncello

Biografia

Sheku Kanneh-Mason è diventato universalmente noto al mondo della musica classica per aver suonato, nel maggio del 2018, al Matrimonio Reale del Duca e della Duchessa del Sussex nel Castello di Windsor.
La sua esecuzione è stata seguita con grande interesse da circa due miliardi di persone in tutto il mondo.

Sheku Kanneh-Mason, una delle stelle più promettenti della scena musicale internazionale e vincitore del Concorso BBC Young Musician of the Year nel 2016, è già molto richiesto dalle orchestre e dalle sale concertistiche più importanti del mondo. Il suo CD di debutto, intitolato Inspiration, è stato pubblicato nel gennaio 2018 per Decca Classics e comprende il Concerto per violoncello n. 1 di Shostakovich, con la City of Birmingham Symphony Orchestra e Mirga Gražinytė-Tyla. Il successo fenomenale della registrazione ha fatto debuttare Sheku Kanneh-Mason direttamente al diciottesimo posto della classifica Official UK Album e al n. 1 della Classical Chart. A fianco delle opere di Shostakovich, Offenbach, Casals e Saint-Saëns, il disco contiene l’arrangiamento di Sheku Kanneh-Mason di No Woman No Cry di Bob Marley, che è diventato immediatamente virale sui principali social media, registrando un milione di visioni solo su Spotify nell’arco del primo mese.

La carriera di Sheku Kanneh-Mason si sta sviluppando molto velocemente. Ha già debuttato con la BBC National Orchestra of Wales, la City of Birmingham Symphony, la Royal Liverpool Philharmonic, la Tonhalle Orchestra di Zurigo, la Sinfonica di Barcellona e la Philharmonia Orchestra. Altre collaborazioni recenti o future prevedono l’Orchestra da Camera di Stoccarda al Rheingau Festival, la Sinfonica di Seattle, l’Orchestre Philharmonique de Radio France, la Netherlands Chamber Orchestra al Concertgebouw, la Sinfonica di Atlanta, la Filarmonica di Londra, la Sinfonica della Radio di Francoforte, la Sinfonica di Baltimora e la Los Angeles Chamber Orchestra. Sheku Kanneh-Mason tornerà ad esibirsi con la BBC Symphony Orchestra per eseguire il Concerto di Elgar nella sua città natale di Nottingham e debutterà alla Konzerthaus di Vienna con la Filarmonica Giapponese.

Nel campo dei recital, Sheku Kanneh-Mason debutterà al Barbican Centre Milton Court di Londra, alla Wigmore Hall, alla Tonhalle di Zurigo, al Festival di Lucerna; inoltre, è già in programma un importante tour del Nord America che toccherà Boston, Los Angeles e il debutto in recital alla Carnegie Hall di New York.

Nel 2017, Sheku Kanneh-Mason si è esibito ai BBC Proms nella Royal Albert Hall come solista con la Chineke! Orchestra, ensemble con cui conserva un rapporto speciale, avendo partecipato al suo concerto di debutto alla Royal Festival Hall nel 2015. È molto impegnato nel proposito di rendere la musica classica accessibile a tutti ed è attualmente il primo Ambasciatore Junior dei London Music Masters. Dalla stagione 2018/19 è diventato 'Young Artist in Residence' della Royal Liverpool Philharmonic dove ha assunto un ruolo attivo nel programma educativo dell'orchestra.

Nel febbraio 2018, Sheku Kanneh-Mason ha eseguito "Evening of Roses" (Erev Shel Shoshanim) al BAFTAS Awards (British Academy of Film and Television Arts) della Royal Albert Hall. È stato raggiunto sul palco da quattro dei suoi sei fratelli, i quali a loro volta suonano musica classica a livelli eccezionali. Questa è stata la prima volta che un artista è stato invitato a esibirsi durante la cerimonia per due anni consecutivi, facendo seguito alla sua memorabile esecuzione di "Hallelujah" di Leonard Cohen ai BAFTA Awards 2017, la cui registrazione è poi divenuta virale su YouTube.

Nel 2017 Sheku Kanneh-Mason ha vinto il South Bank Sky Arts Award, assegnato dai giudici al giovane artista più promettente, tra tutti i generi musicali, dopo che lo stesso era stato vinto da Billie Piper e Stormzy. Si è esibito in "The Children's Monologues" diretto da Danny Boyle alla Carnegie Hall di New York e ha suonato al n.10 di Downing Street di fronte ad una platea di ospiti molto importanti, per il Black History Month.

Sheku Kanneh-Mason è attualmente un borsista a tempo pieno della ABRSM (Associated Board of the Royal Schools of Music) presso la Royal Academy of Music, dove studia con Hannah Roberts. Ha iniziato a studiare il violoncello all'età di sei anni con Sarah Huson-Whyte e poi ha proseguito con Ben Davies al Junior Department della Royal Academy of Music dove ha ottenuto la prima borsa di studio ‘ABRSM Junior’. Ha inoltre seguito masterclass di Guy Johnston, Robert Max, Alexander Baillie, Steven Doane, Rafael Wallfisch, Jo Cole, Melissa Phelps e Julian Lloyd Webber mentre, nel luglio 2017, ha partecipato alle masterclass dell’Accademia del Festival di Verbier con Frans Helmerson e Miklos Perenyi.

Appassionato di musica da camera, Sheku Kanneh-Mason si esibisce con la sorella Isata e il fratello Braimah nel Trio Kanneh-Mason.

Suona un violoncello Antonio e Girolamo Amati del 1610, su gentile concessione di una collezione privata.

Discografia

  • AA. VV.

    Fauré, Après un rêve, Op. 7, No. 1

    Bloch, Abodah

    L. Cohen, Hallelujahù

    eSingle

    Decca, 2017
  • AA. VV.

    Inspiration

    Sheku Kanneh-Mason

    City of Birmingham Symphony Orchestra

    Mirga Grazinyte-Tylas

    Decca, 2018
  • Holst

    Holst: in the Bleak Midwinter (Arr. Kanneh-Mason) – Single

    Decca, 2018
  • Anonymous

    Traditional: Deep River (Arr. Coleridge-Taylor, Kanneh-Mason) – Single

    Decca, 2019
  • Elgar

    Edward Elgar

    Sheku Kanneh-Mason

    London Symphony Orchestra

    Sir Simon Rattle

    Decca, 2020
  • Sheku Kanneh-Mason

    Melody

    Decca, 2020

Press

  • […] tecnicamente superbo ed eloquente nell’espressività, ha affascinato il pubblico con un’interpretazione di eccezionale autorità […]

    The Guardian

Lorenzo Baldrighi Artists Management SRL Unipersonale - Piazza Gnecchi Ruscone, 2 - 23879 Verderio (LC) - Italia
ph +39.039.9281416 - fx +39.039.9281424 - mail info@baldrighi.com - CF/P.IVA 03297510137 - Cookie policy - Privacy policy

Sede legale: Via Alberico Albricci, 8 – 20122 Milano (MI) – Italia