Ryan McAdams

Direttori d'orchestra

Biografia

A suo agio equamente nel mondo dell’opera, nel repertorio sinfonico e nella musica contemporanea, il direttore d’orchestra Ryan McAdams, di origini americane, ha affermato la sua presenza sia in Europa sia in America.

Nella stagione 2021/22 Ryan McAdams ritorna ad esibirsi con I Pomeriggi Musicali di Milano e con l’Orchestra Sinfonica Siciliana, dopo aver debuttato con entrambe le orchestre nella stagione precedente. Si ricongiunge anche con l’Orchestra Filarmonica Borusan Istanbul, l’Orchestra della Toscana e debutta con la Filarmonica del Teatro Comunale di Bologna, prima di aggiudicarsi di nuovo il podio con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, con la quale mantiene una stretta collaborazione, avendola dirette quattro volte nella stagione 2020/21 e in recenti tournée nel sud Italia per un programma tutto dedicato a Beethoven.

Nell’autunno 2021 debutta con l’Orchestre National d’Île de France alla Philharmonie de Paris dirigendo un programma che include la Sinfonia n. 5 di Beethoven e un nuovo concerto di Bryce Dessner. Dirige anche la prima esecuzione mondiale di The First Child di Donnacha Dennehy ed Enda Walsh per l’Irish National Opera al Dublin Theatre Festival di ottobre 2021, con riproposizioni programmate per il 2022 al Galway International Arts Festival e in una tournée irlandese. Nella stagione 2022/23debutterà all’Opera di Zurigo in un revival del Faust, dopo i rinvii dovuti all’emergenza pandemica.

Grande sostenitore della musica contemporanea, Ryan McAdams è stato scelto come Direttore Principale del Crash Ensemble (Irlanda) dopo i concerti al New Music Dublin 2020. Ha diretto diversi concerti del Crash Ensemble, il più importante gruppo musicale irlandese di musica contemporanea, negli ultimi quattro anni, fra cui la prima esecuzione a Dublino e Galway di The Second Violinist, opera di Donnacha Dennehy ed Enda Walsh. Hanno portato tale produzione al Barbican di Londra e all’Opera Nazionale Olandese di Amsterdam, e sarebbe ritornato alla Park Avenue Armory a New York nell’autunno 2020 se le circostanze lo avessero permesso. Ryan McAdams è stato direttore d’orchestra per il 103° anniversario della nascita di Elliott Carte al 92Y di New York, un concerto che è stato definito dal New York Times uno dei migliori eventi di musica classica del 2012.

Tra le sue esibizioni più recenti si sottolineano: i debutti con l’Orchestra Nazionale Belga, una nuova produzione del Pêcheurs de Perles al Teatro Regio di Torino, una tournée in Toscana con l’Orchestra della Toscana, il ritorno al Maggio Musicale Fiorentino con una nuova produzione di Carmen e una riproposizione di Pêcheurs de Perles, Madama Butterfly e Le Nozze di Figaro con la Lyric Opera di Kansas City, concerti con l’Orchestra Filarmonica Borusan Istanbul, con l’Orchestra Lirico Sinfonica Petruzzelli di Bari, con la Kansas City Symphony, con la Phoenix and Omaha Symphony Orchestra, con la Louisiana Philharmonic e il ritorno alla Israel Philharmonic.

Ryan McAdams ha collaborato con la Vancouver Symphony, la National Symphony di Washington DC, la Santa Fe Symphony, l’Orchestra di Louisville, l’Academy of St.Martin in the Fields, la Los Angeles Philharmonic, l’Orchestre Symphonique et Lyrique de Nancy, l’Opera Theatre of St. Louis, la Saint Paul Chamber Orchestra, l'Orchestra de Chambre de Geneve, la New York City Opera e la Filarmonica di Stato di Mosca.

Ryan McAdams ha studiato alla Juilliard School e all'Indiana University. Appositamente per lui è stato creato il ruolo di “assistente direttore” presso la Maazel's Chateauville Foundation. È stato inoltre direttore d'orchestra al famoso Tanglewood Music Centre e all'Aspen Music Festival. Borsista del Programma Fulbright, ha lavorato in qualità di “assistente direttore” alla Royal Stockholm Philharmonic, coadiuvando l'allora direttore Alan Gilbert. È stato il primo vincitore assoluto del Sir George Solti Award come miglior direttore d’orchestra emergente e dell'Aspen-Glimmerglass Prize nella sezione operistica.

Quando Ryan McAdams non è in viaggio, vive a Brighton con sua moglie, la ballerina e artista teatrale Laura Careless, e loro figlio Owain, mantenendo uno stretto rapporto con la comunità di Rhinebeck, New York, dove hanno vissuto per molti anni.

Discografia

  • J. Zorn

    What Thou Wilt

    Tzadik Records, 2010
  • Rimsky-Korsakov, Rodrigo

    Rimsky-Korsakov, Scheherazade

    Rodrigo, Concierto de Aranjuez

    Helicon Classics, 2013

Press

  • […] una stella nascente nel firmamento della direzione d’orchestra […]

    The Cleveland Plain Dealer

Lorenzo Baldrighi Artists Management SRL Unipersonale
Piazza Gnecchi Ruscone, 2 - 23879 Verderio (LC) - Italia
ph +39.039.9281416 - fx +39.039.9281424 - mail info@baldrighi.com - CF/P.IVA 03297510137
Cookie policy (Personalizza) - Privacy policy

Sede legale: Via Alberico Albricci, 8 – 20122 Milano (MI) – Italia