Nicolas Altstaedt

Violoncello

Biografia

Il violoncellista franco-tedesco Nicolas Altstaedt è uno dei musicisti più richiesti e versatili del panorama artistico attuale. Si esibisce come solista, direttore d’orchestra e direttore artistico in un repertorio che spazia dalla musica antica a quella contemporanea, suonando su strumenti d’epoca e moderni.

La stagione 2021/2022 di Nicolas Altstaedt include i debutti con la London Philharmonic Orchestra a Londra e al Festival Enescu di Bucarest, i Münchner Philharmonic, la Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks, l’Orquesta Nacional de España e alla Royal Liverpool Philharmonic. Ritorna con l’Orchestre Philharmonique de Radio France, la Rotterdam Philharmonic, l’Orchestra Sinfonica della RAI di Milano, la Detroit Symphony Orchestra e Les Violons du Roy in Quebec. È in tournée con l’Orchestre des Champs-Elysées e Philippe Herreweghe e anche con la Junge Deutsche Philharmonie e Dmitri Slobodeniou. Ha in programma la prima esecuzione di un nuovo progetto con Anna Prohaske e Francesco Corti incentrato su due nuove composizioni di Jörg Widmann e Wolfgang Rihm al Berliner Festspiele e in altre sale europee.

Gli appuntamenti principali della stagione 2020/2021 hanno incluso collaborazioni con la Münchner Kammerorchester e ritorni all’Orchestre National de France, alla Filarmonica di Strasburgo e alla Fondazione per l’Orchestra della Svizzera Italiana. Ha debuttato con la Gulbenkian Orchestra all’Espinho Festival in Portogallo e con la Montpellier Orchestra. Nicola Altstaedt è anche apparso ai festival estivi di Budapest, Salisburgo e Oslo. Nella stagione 2019/2020 è stato ‘Artist in Focus’ alla Alte Oper di Francoforte e ‘Artist in Residence’ alla SWR Symphonieorchester con Teodor Currentzis.

Nicolas Altstaedt si esibisce regolarmente con le più famose orchestre di tutto il mondo, tra le quali la Filarmonica e la Sinfonica di Vienna, la Tonhalle Orchestra di Zurigo e tutte le orchestre BBC, con direttori d’orchestra del calibro di Gustavo Dudamel, Sir Roger Norrington, Lahav Shani, Francois-Xavier Roth e Robin Ticciati. Si esibisce con orchestre che suonano strumenti d’epoca come Il Giardino Armonico”, sotto la direzione di Giovanni Antonini, Andrea Marcon e Jonathan Cohen.

In qualità di direttore d’orchestra, Nicolas Altstaedt collabora strettamente con la Scottish Chamber Orchestra e nelle recenti stagioni ha diretto la SWR e la OPRF di Parigi, l’Orchestra Aurora e i Münchner Kammerorchester. Le sue collaborazioni con compositori quali Thomas Adès, Jörg Widmann, Wolfgang Rihm, Thomas Larcher, Fazil Say e Sofia Gubaidulina rafforzano la sua reputazione di straordinario interprete di musica contemporanea. Recentemente Sebastian Fagerlund, Helena Winkelman, Anders Hillborg e Fazil Say hanno scritto concerti per Nicolas Altstaedt.

Nel 2012 Nicolas Altstaedt ha sostituito Gidon Kremer alla direzione artistica del Festival di Lockenhaus mentre, nel 2014, ha sostituito Adam Fischer come direttore artistico della Haydn Philharmonie.

Nel campo della musica da camera Nicolas Altstaedt collabora con artisti quali Janine Jansen, Vilde Frang, Pekka Kuusisto, Lawrence Power, Antoine Tamestit, Alexander Lonquich, Jean Rondeau ed il Quatuor Ébène.

Nicolas Altstaedt ha ricevuto numerosi premi, tra i quali il Beethovenring Bonn nel 2015 e nel 2018 il Musikpreis der Stadt Duisburg. La sua più recente registrazione dell’esibizione al Festival di Lockenhaus si è aggiudicata nel 2020 un BBC Music Magazine Chamber Award e un Grammophone Award. Ha ricevuto nel 2017 un BBC Music Magazine Concerto Award per la sua registrazione dei Concerti di CPE Bach per l’etichetta Hyperion, con Arcangelo e Jonathan Cohen, e nel 2017 un Edison Klassiek per la registrazione del suo recital con Fazil Say di Warner Classics. Nicolas Altstaedt ha ricevuto nel 2010 il Credit Suisse Award ed è stato BBC New Generation Artist dal 2010 al 2012.

Discografia

  • Beethoven, Webern, Bach, Ligeti, Stravinsky

    Works for Cello and Piano
    Beethoven, Sonata Op. 102 n° 1
    Anton Webern, Two pieces; Three little pieces Op. 11; Sonata for cello and piano
    Bach, Suite n° 5 BWV 1011
    György Ligeti, Sonata for violoncello solo
    Igor Stravinsky, Suite Italienne

    Francesco Piemontesi - piano

    Genuin, 2007
  • AA. VV.

    Vuelta al Mundo

    Works by, Piazzolla, Villa-Lobos, da Falla, Stravinsky, Zinzadse

    Genuin, 2008
  • AA. VV.

    Works for Violoncello and Orchestra
    Robert Schumann
    Concerto for cello and orchestra op. 129

    Pjotr Iljitsch Tchaikovsky
    Rokoko variations op. 33

    Friedrich Gulda
    Concerto for cello and winds

    Alexander Joel - conductor, Deutsche Staatsphilharmonie Rheinland-Pfalz

    Claves, 2009
  • Haydn

    Nicolas Altstaedt plays Haydn

    Concerto for cello and orchestra no. 1 c major Hob. VIIb: 1
    Concerto for cello and orchestra no. 2 d major Hob. VIIb: 2
    Michael Sanderling - conductor, Kammerakademie Potsdam

    Genuin, 2009
  • AA. VV.

    French Cello Sonatas

    Gabriel Pierné
    Sonata in f sharp minor for cello and piano Op. 46

    Nadia Boulanger
    Trois pièces for cello and piano

    Vincent D’Indy
    Lied for cello and piano Op. 19
    Sonata for cello and piano Op. 84

    Gabriel Pierné
    Expansion op. 21
    Caprice op. 16
    José Gallardo

    Naxos, 2010
  • Killmayr, Schumann

    Nicolas Altstaedt plays Killmayr & Schumann

    Robert Schumann
    Three Romances Op. 94
    Five pieces in the popular style for cello and piano Op. 101

    Wilhelm Killmayer
    Eight bagatelles for cello and piano (1990/1991)
    José Gallardo - piano

    Genuin, 2010
  • Sofia Gubaidulina

    The Canticle of the Sun by St. Francis of Assisi

    Sofia Gubaidulina
    The Lyre of Orpheus (2006)
    The Canticle of the Sun (1996/1997)
    Maris Sirmais - Conductor, Gidon Kremer - violin, Kremerata Baltica, Riga Chamber Choir

    ECM New Series, 2010
  • Messiaen

    Quatuor pour la fin du temps

    Carolin Widmann (Violine)
    Jörg Widmann (Klarinette)
    Nicolas Altstaedt (Violoncello)
    Alexander Lonquich (Klavier)

    Orfeo, 2012
  • Bach

    3 Sonatas for Viola da Gamba and Harpsichord BWV 1027–1029

    Nicolas Altstaedt, cello
    Jonathan Cohen, Harpsichord

    GENUIN, 2013
  • György Ligeti

    Concerto for Violoncello and Orchestra (1966)

    Mysteries of the Macabre (1991)

    Concerto for Piano and Orchestra (1985-1988)
    Fabian Panisello - Conductor; Marco Blaauw - trumpet; Alberto Rosado - piano; PluralEnsemble

    NEOS, 2014
  • Haydn, Mozart

    Haydn
    Sinfonia concertante Hob I: 105

    W.A. Mozart
    Oboenkonzert C-Dur KV 314

    W.A. Mozart
    Fagottkonzert KV B-Dur 191
    Arcangelo; Jonthan Cohen; Ilya Gringolts, Alfredo Bernardini

    Hyperion, 2015
  • Shostakovich, Weinberg

    Shostakovich, Weinberg

    Cello Concertos

    Deutsches Symphonie-Orchester Berlin

    Michał Nesterowicz

    Channel Classics, 2016​
  • C. P. E. Bach

    C. P. E. Bach

    Cello Concertos

    With: Arcangelo, Jonathan Cohen

    Hyperion, 2016​
  • ​Say, Debussy, Janáćek, Shostakovich

    Say, Debussy, Janáćek, Shostakovich

    4 Cities

    Cello Sonatas

    Warner Classics, 2017
  • S. Veress, B. Bartók

    Veress: String Trio; Bartók: Piano Quintet

    Nicolas Altstaedt, Lawrence Power, Katalin Kokas, Barnabás Kelemen, Vilde Frang, Alexander Lonquich

    Alpha-Outhere, 2019
  • Beethoven

    Complete Works for Piano and Violoncello

    Nicholas Altstaedt

    Alexander Lonquich

    Alpha-Outhere, 2020
  • AA. VV.

    ‘Round Midnight

    Quatuor Ébène

    Antoine Tamestit, Nicolas Altstaedt

    Erato, 2021

Press

  • […] La magia si accende con il Concerto in do maggiore per violoncello e orchestra di Haydn, grazie alla speciale sintonia che si crea tra i musicisti e il carismatico solista, Nicolas Altstaedt. Antonini e il Giardino Armonico hanno il carattere ideale per assecondare l’esuberante musicalità di Altstaedt, così ricca di affetti. La sua controllata tendenza a uscire dagli schemi (basti pensare alla bizzarra cadenza del primo movimento, con un’introduzione che occhieggia quasi all’elettronica) è stimolata da un approccio estremamente appassionato, ma mitigata dalla consapevolezza stilistica. Sarà difficile dimenticare l’emozione del movimento lento, quell’Adagio che in un momento di totale bellezza rivela la profonda intesa tra orchestra e solista in un vero e proprio scambio “di amorosi sensi” nella virtuosa sfida tecnica ed espressiva dei sottovoce e dei crescendi misurati su micro gamme dinamiche, nelle quali si realizza la più totale simbiosi tra gli interpreti. L’Allegro molto conclusivo non può che correre diretto alle ovazioni finali del pubblico […]

    Rossana Paliaga, OperaClick, 28 agosto 2019

  • Finisce in bellezza la Stagione del Comunale di Monfalcone

    Dejan Bozovic, Circuito Musica, 12 febbraio 2016

  • Al Teatro Bibiena [...] poker di stelle per Tempo d'Orchestra

    La Voce, 8 dicembre 2015

  • [...] Emozioni e applausi per il Quartetto a Tempo d'Orchestra [...]

    La Gazzetta di Mantova, 5 dicembre 2015

  • [...] Le atmosfere di Dvoràk e Strauss
    protagoniste a Ferrara Musica [...]

    Monica Pavani, Il resto del Carlino, 3 dicembre 2015

  • [...] Nicolas Altstaedt vince il Beethoven Ring e aggiunge il suo nome al prestigioso premio, in passato conferito, tra gli altri, a Gustavo Dudamel, Julia Fischer, Lisa Batiashvili e Sergei Khachatryan… [...]

    scherzo.es, novembre 2015

  • [...] LA SCOMMESSA DI UN TRIO GIOVANE E CAPACE [...]

    Enrico Girardi, Corriere della Sera, 12 marzo 2015

  • [...]il Concerto per violoncello e orchestra dell’inglese William Walton, una pagina di non immediata comunicazione, ma che mostra una certa solidità e compiutezza di scrittura e richiede, per le difficoltà tecniche ed espressive in essa contenute, un interprete di notevole levatura, quale è stato il Tedesco Nicolas Altstaedt. In primo piano si sono così potuti apprezzare la sua purezza timbrica, il vitale virtuosismo e l’omogeneità del suono.
    Ashkenazy e l’OSI sono stati ottimi comprimari[...]

    Alberto Cima, Corriere del Ticino, 7 dicembre 2013

Lorenzo Baldrighi Artists Management SRL Unipersonale
Piazza Gnecchi Ruscone, 2 - 23879 Verderio (LC) - Italia
ph +39.039.9281416 - fx +39.039.9281424 - mail info@baldrighi.com - CF/P.IVA 03297510137
Cookie policy (Personalizza) - Privacy policy

Sede legale: Via Alberico Albricci, 8 – 20122 Milano (MI) – Italia