Joshua Bell

Violino

Biografia

Con una carriera che copre quasi quarant’anni, Joshua Bell è uno dei più acclamati violinisti della sua epoca. Si è esibito praticamente con tutte le orchestre più importanti del mondo e continua a intrattenere collaborazioni come solista, concertista, musicista da camera, direttore d’orchestra e Direttore Musicale dell’Academy of St Martin in the Fields.

In un momento in cui Covid-19 ha interrotto la maggior parte delle esibizioni dal vivo, Joshua Bell si è unito al movimento che ha portato online interpretazioni di spessore mondiale. Il 16 agosto 2020 la PBS ha proposto ‘Joshua Bell: At Home With Music’, una trasmissione a livello nazionale diretta da Dori Berinstein, vincitrice di ‘Tony Award’ ed ‘Emmy Award’. Il programma include materiale del repertorio classico tradizionale e nuovi arrangiamenti di opere amate dal pubblico, fra cui un medley di West Side Story. Questo speciale vede come artisti ospiti Larisa Martínez, Jeremy Denk, Peter Dugan e Kamal Khan.

Ulteriori esibizioni durante l’estate 2020 hanno incluso il concerto per la Festa dell’Indipendenza americana con la US Force Band, un concerto per il Tanglewood Online Festival con il pianista Jeremy Denk e un programma virtuale per il Saratoga Performing Arts Center con il pianista Peter Dugan. A luglio Joshua Bell è stato protagonista di esibizioni virtuali con la soprano Lisa Martínez all’interno del Casals Festival e per il FestivaL di Verbier Virtuale con il pianista Daniil Trifonov.

È stato nominato Direttore Musicale dell’Academy of St Martin in the Fields nel 2011, succedendo a Sir Neville Marriner, che ha fondato l’orchestra nel 1958. La storia di Joshua Bell con l’Academy risale al 1986, quando ha registrato per la prima volta i Concerti di Bruch e Mendelssohn insieme a Marriner e all’Orchestra. Da allora, Joshua Bell ha diretto l’Orchestra in diverse registrazioni, fra cui Le Quattro Stagioni di Vivaldi, Voice of the Violin, For the Love of Brahms e, più di recente, Bruch: Scottish Fantasy, che ha ricevuto una nomination ai ‘Grammy Award’.

Joshua Bell è molto impegnato nel campo della musica contemporanea: ha commissionato nuove opere a compositori viventi ed ha interpretato in prima esecuzione concerti di John Corigliano (doppio concerto), Edgar Meyer, Behzad Ranjbaran e il Concerto per Violino di Nicholas Maw, per il quale ha vinto un ‘Grammy Award’.

Ha collaborato con artisti appartenenti a variegati generi musicali. Ha suonato, fra gli altri, insieme ad artisti del calibro di Renée Fleming, Chick Corea, Regina Spektor, Wynton Marsalis, Chris Botti, Anoushka Shankar, Frankie Moreno, Josh Grobane Sting. Nella primavera del 2019, insieme al violoncellista Steven Isserlis e al pianista Jeremy Denk, suoi amici di lunga data e colleghi, ha tenuto una tournée statunitense, visitando dieci città; il trio ha registrato i Trii per pianoforte di Mendelssohn ai Capitol Studios di Hollywood. La loro pubblicazione è in programma per la prossima stagione. In seguito alla sua seconda collaborazione con la Singapore Chinese Orchestra e il Mo Tsung Yeh del 2018, a breve verrà pubblicato un album in cui Joshua Bell suona da solista con strumenti tradizionali cinesi, esibendosi nel repertorio orientale e nel Butterfly Lovers’ Violin Concerto, una delle opere più prestigiose dell’eredità culturale cinese.

Nel 1998, insieme al compositore John Corigliano, Joshua Bell ha registrato la colonna sonora del film The Red Violin, grazie al quale il suo nome ha acquistato enorme fama e che ha fatto vincere un ‘Academy Award’ al compositore. Da allora è stato protagonista di altre partecipazioni cinematografiche, fra cui Ladies in Lavender (2004) e Defiance (2008).

Joshua Bell è anche apparso tre volte come guest star al The Tonight Show con Johnny Carson e regolari sono state le sue apparizioni nella serie tv Mozart in the jungle. Ha preso parte a sei speciali di Live From Lincoln Center e a un episodio di PBS Great performances, Joshua Bell: West Side Story in Central Park. La stagione 2018/2019 ha celebrato il ventesimo anniversario di The Red Violin (1998), portando il film con l’orchestra dal vivo in diversi festival e alla New York Philharmonic.

L’interesse di Joshua Bell per la tecnologia lo ha portato alla collaborazione con la Embertone, azienda leader nel settore della campionatura di suoni virtuali, per la creazione del Joshua Bell Virtual Violin, indirizzato a produttori, ingegneri del suono, artisti e compositori; ha anche collaborato con Sony alla “Joshua Bell VR Experience”, caratterizzata dalla performance con il pianista Sam Haywood in “full 360-degrees VR”. Il software è disponibile sulla Sony Playstation 4 VR.

Joshua Bell registra in esclusiva per Sony Classical ed ha al suo attivo più di quaranta CD che hanno ricevuto premi Grammy, Mercury, Gramophone ed OPUS KLASSIK. Ad agosto 2020 Sony Classical ha pubblicato Joshua Bell: At Home With Music, l’album abbinato alla trasmissione della PBS di un concerto privato da casa sua. Il suo nuovo arrangiamento del Notturno di Chopin per Amazon Music Originals dell’autunno 2019 è stata la prima pubblicazione classica ad approdare sulla piattaforma. La pubblicazione del 2016 For the Love of Brahms include il repertorio del diciannovesimo secolo eseguito insieme all’Academy, Steven Isserlis e Jeremy Denk. L’album del 2013 con l’Academy of St Martin in the Fields, con Joshua Bell alla direzione delle Sinfonie n. 4 e 7 di Beethoven, ha debuttato al primo posto delle classifiche di Billboard.

Nel 2007, una storia apparsa sul Washington Post, vincitrice del premio Pulitzer ed incentrata sull’esibizione che Joshua Bell ha tenuto in incognito in una stazione metropolitana di Washington D. C., ha creato un’intensa discussione riguardante la ricezione dell’arte e sui contesti in cui viene proposta. Questa storia è stata fonte di ispirazione per la scrittrice Kathy Stinson alla creazione del suo libro per bambini The Man with the violin del 2013 e un film d’animazione con le musiche della compositrice Anne Dudley, vincitrice di un ‘Academy Award’. Il successivo libro di Stinson del 2017, Dance with the Violin, illustrato da Dusan Petricic, offre uno sguardo sulle esperienze nei concorsi di Joshua Bell quando aveva dodici anni. Joshua Bell ha debuttato con il festival The man with the Violin al Kennedy Center nel 2017, mentre nel marzo 2019 lo ha presentato sotto forma di concerto per famiglie con la Seattle Symphony.

Joshua Bell continua ad essere profondamente coinvolto in EducationThrough Music e Turnaround Arts, che forniscono strumenti e istruzione artistica ai bambini che altrimenti non potrebbero avvicinarsi in alcun modo alla musica classica. Nel 2014 Joshua Bell ha guidato e si è esibito insieme ai musicisti d’archi della National Young Arts Foundation nello speciale di HBO Family Documentary “Joshua Bell: A Young Arts Masterclass”. Nel 2019, il violinista ha ricevuto il Premio ‘Glashütte Original Music Festival Award’, conferito insieme al Festival di Musica di Dresda, per il suo impegno in favore dell’insegnamento delle arti.

Nato a Bloomington, nell’Indiana, Joshua Bell ha iniziato lo studio del violino all'età di quattro anni; a dodici anni ha proseguito gli studi con il suo mentore, Josef Gingold. All'età di 14 anni Joshua Bell ha debuttato con il M° Riccardo Muti e la Philadelphia Orchestra, mentre all'età di 17 anni ha debuttato alla Carnegie Hall con la Sinfonica di St. Louis. All'età di 18 anni, Joshua Bell ha firmato con la sua prima etichetta, London Decca, ed ha ricevuto un Avery Fisher Career Grant. Negli anni seguenti: è stato nominato nel 2010 "Instrumentalist of the Year" da Musical America; è stato definito "giovane leader globale" nel 2007 dal World Economic Forum; è stato nominato per cinque Grammy® Award e ha ricevuto nel 2007 l’Avery Fisher Prize. Ha anche ricevuto l’Indiana Governor’s Arts Award nel 2003 e un ‘Distinguished Alumni Service Award’ da parte della Jacobs School of Music nel 1991. Nel 2000 è stato nominato ‘Indiana Living Legend’.

Joshua Bell si è esibito per tre presidenti americani e per i giudici della Corte Suprema degli Stati Uniti. ha partecipato alla prima missione culturale a Cuba del Committee on the Arts and Humanities dell’ex Presidente Barak Obama, che ha unito musicisti cubani e americani in un live speciale della PBS nominato per gli ‘Emmy Award’e che si è svolto nel 2017 dal Lincoln Center. Il programma era intitolato Joshua Bell: Seasons from Cuba e celebrava la rinnovata diplomazia culturale fra Cuba e gli Stati Uniti.

Joshua Bell suona su un violino Stradivari ‘Huberman’ del 1713.

Discografia

  • Gershwin

    Gershwin Fantasy
    Porgy and Bess
    Violin Fantasy
    Songa and Preludes

    London Symphony Orchestra
    John Williams, conductor and piano

    Sony Classical 1999
  • Sibelius, Goldmark

    Violin Concertos

    Esa-Pekka Salonen, conductor
    Los Angeles Philharmonic

    Sony 2000
  • Nicholas Maw

    Violin Concerto

    London Symphony Orchestra
    Sir Roger Norrington, conductor

    Sony Classical 2000
  • Leonard Bernstein

    West Side Story Suite

    Philharmonia Orchestra
    David Zinman, conductor

    Sony 2001
  • Beethoven, Mendelssohn

    Camerata Salzburg
    Sir Roger Norrington, conductor

    Sony Classical 2002
  • Beethoven, Mendelssohn

    IRIS
    Original Motion Picture Soundtrack

    Sony 2002
  • AA. VV.

    Romance of the Violin

    The Academy of St. Martin in the Fields
    Michael Stern, conductor

    Sony Classical 2003
  • AA. VV.

    LADIES IN LAVENDER
    Original Motion Picture Soundtrack

    Phantom 2005
  • Tchaikovsky

    Violin Concerto

    The Berlin Philharmonic
    Michael Tilson Thomas, conductor

    Sony 2005
  • Tchaikovsky

    DREAMER
    Original Motion Picture Soundtrack

    Sony 2005
  • Rachmaninov

    Voice of the Violin

    Orchestra of St. Luke’s
    Michael Stern, conductor

    Sony 2006
  • John Corigliano

    The Red Violin Concerto

    Baltimore Symphony Orchestra
    Marin Alsop, conductor

    Sony Classical 2007
  • Tchaikovsky

    The Essential Joshua Bell

    Sony Classical 2007
  • Vivaldi

    The Four Seasons

    Academy of St. Martin in the Fields

    Sony Classical 2008
  • Vivaldi

    DEFIANCE
    Original Motion Picture Soundtrack

    Sony Classical 2009
  • Vivaldi

    ANGELS & DEMONS
    Original Motion Picture Soundtrack

    Sony Classical 2009
  • AA. VV.

    At Home With Friends

    with Chris Botti, Sting, Josh Groban, Kristin Chenoweth, Regina Spektor, Anoushka Shankar, Marvin Hamlisch and Tiempo Libre, among others

    Sony 2009
  • Ravel, Saint-Saëns, Franck

    French Impressions

    Sony Masterworks 2012
  • Ravel, Saint-Saëns, Franck

    FLOWERS OF WAR
    Original Motion Picture Soundtrack

    Sony Masterworks 2012
  • Beethoven

    Joshua Bell Conducts Beethoven Symphonies Nos. 4 & 7

    Academy of St. Martin in the Fields

    Sony Classical 2013
  • AA. VV.

    Musical Gifts
    Joshua Bell and Friends

    Sony Masterworks, 2013
  • Bach

    Joshua Bell
    Academy of ST. Martin in the Fields

    Sony Classical, 2014
  • Brahms

    For The Love Of Brahms

    Academy of St Martin in the Fields

    Steven Isserlis, cello

    Jeremy Denk, piano

    Sony Classical, 2016
  • ​AA. VV.

    AA. VV.

    Joshua Bell - The Classical Collection

    14 CDs

    Sony Classical, 2017

    Sony Classical, 2017
  • Max Bruch

    Scottish Fantasy

    Scottish Fantasy, Op.46

    Violin Concerto No. 1 in G Minor, Op. 26

    Academy of St. Martin in the Fields

    Sony Classical, 2018
  • Chopin

    Nocturne Op. 9, No. 2 in E-Flat Major

    Amazon Original, 2019
  • Franck

    Piano Quintet in F Minor, FWV 7

    Marc-Andre Hamelin

    Joshua Bell

    Pamela Frank

    Nobuko Imai

    Steven Isserlis

    Deutsche Grammophon, 2020
  • AA. VV.

    At Home With Music (Live)

    Featuring Larisa Martínez

    Sony Classical, 2020

Press

  • […] La perfezione non è di questo mondo, ma la musica che scorre dal violino di Joshua Bell è la cosa che più le si avvicina […]

    The Seattle Times

  • […]Joshua Bell: tra cinquant’anni si parlerà ancora di lui[…]

    The Strad

  • […]Joshua Bell è il più grande violinista americano in attività[…]

    The Boston Herald

Lorenzo Baldrighi Artists Management SRL Unipersonale
Piazza Gnecchi Ruscone, 2 - 23879 Verderio (LC) - Italia
ph +39.039.9281416 - fx +39.039.9281424 - mail info@baldrighi.com - CF/P.IVA 03297510137
Cookie policy - Privacy policy

Sede legale: Via Alberico Albricci, 8 – 20122 Milano (MI) – Italia