Budapest Festival Orchestra (I. Fischer)

Orchestre

Biografia

Quando Iván Fischer ha fondato la Budapest Festival Orchestra con Zoltan Kocsis 35 anni fa, ha potuto realizzare un sogno personale. La peculiarità della BFO è quella di evitare qualsiasi tipo di routine giornaliera. La filosofia principale dell'orchestra è stata quella di formare una squadra di musicisti creativi, in grado di rischiare, e che continuano a sviluppare la loro musicalità in orchestra, musica da camera e repertorio solista. Iván Fischer ha introdotto numerose riforme che vanno dalla tecnica individuale di prova all’incoraggiamento e promozione delle attività creative di ogni musicista. Sono l'approccio innovativo alla musica, la completa dedizione dei musicisti e la loro continua tensione all'eccellenza ad aver portato la Budapest Festival Orchestra ad essere la più giovane tra le prime 10 nel gruppo delle migliori orchestre del mondo.

Questa orchestra è ora ospite regolare dei festival internazionali più importanti e le sue registrazioni (prima con Philips Classics, poi con Channel Classics) hanno ricevuto numerosi premi. Nel 2009 la rivista Gramophone Magazine ha inserito la BFO nella lista delle dieci migliori orchestre del mondo.

Nella città natale di Budapest la BFO è diventata l'orchestra ungherese più popolare, suonando di solito per un pubblico di capacità della sala da concerto del Müpa o dell’Accademia Franz Liszt. Ogni stagione, tre settimane sono dedicate a programmi comunitari, ovvero gruppi dell'orchestra portano la musica nelle scuole, case di cura, chiese e centri sociali. Organizzano inoltre un tour delle sinagoghe abbandonate in Ungheria, per portare vita e attenzione a questi edifici e promuovere la tolleranza.

Numerosi concerti innovativi hanno fatto notizia in tutto il mondo. I Cocoa Concerts, pensati per i bambini con problemi di autismo, riescono a portare la gioia della musica a tutta la famiglia. I concerti Audience Choice sono stati presentati con grande successo in Ungheria e all'estero, compresi i Proms di Londra. La Music Marathon del Müpa Budapest presenta un compositore in 11 concerti, nell’arco di un solo giorno. Il ciclo Midnight Music attira un pubblico di giovani che ha la possibilità di sedere tra i musicisti dell'orchestra su beanbags. Cinquecento bambini ungheresi - di origini rom e non - ballano insieme ogni giugno nella Piazza degli Eroi di Budapest. Ogni settembre, il festival Bridging Europe dell'Orchestra si concentra sulla presentazione della cultura di una diversa nazione europea.

Le produzioni operistiche della BFO sono solitamente dirette da Iván Fischer in forma di concerti semi-scenici progettati per le sale da concerto. Nella lista degli eventi top del New York Magazine del 2013, il Matrimonio di Figaro della BFO è stato votato come ‘migliore dell’anno’. Altre produzioni di grande successo hanno portato ad inviti per i maggiori centri musicali del mondo, tra cui il Mostly Mozart Festival, il Festival di Edimburgo e l’Abu Dhabi Festival. Nell’ottobre 2018 la BFO inaugurerà la prima edizione del Vicenza Opera Festival nel bellissimo Teatro Olimpico.

La BFO ha commissionato e presentato in anteprima molte nuove composizioni. Per educare i giovani talenti, l'orchestra ha sviluppato un programma di apprendistato in collaborazione con l'European Union Youth Orchestra e il Verbier Festival. I suoi primi principali direttori ospiti sono stati Sir Georg Solti e Sir Yehudi Menuhin. Ora questa posizione è detenuta da Gábor Takács-Nagy.

La Budapest Festival Orchestra è una fondazione governata da un Consiglio di Amministrazione e riceve sussidi dallo Stato ungherese e dall’Amministrazione di Budapest. Club di amici e sostenitori della Budapest Festival Orchestra sono stati fondati in Ungheria, Stati Uniti, Regno Unito e Germania. Il Müpa di Budapest è partner strategico di BFO.

Discografia

  • Discografia selezionata
  • Dvořák 

    Symphonies Nos. 8, 9

    Budapest Festival Orchestra

    Channel Classics, 2001​
  • Bartók 

    Bluebeard's Castle

    Budapest Festival Orchestra

    Channel Classics, 2002​
  • Tchaikovsky 

    Symphony No. 4 In F Minor, Op. 36 & Romeo And Juliet Overture

    Channel Classics, 2004
  • Mahler 

    Symphony No. 6 in A-Minor

    Channel Classics, 2005​
  • Mahler 

    Symphony No. 2 in C-Minor - Resurrection

    Channel Classics, 2006
  • Beethoven

    Symphony No. 7

    Channel Classics, 2007​
  • Rossini 

    Instrumental Music

    Channel Classics, 2008​
  • Brahms 

    Symphony No. 1 in C-Minor Variations On A Theme By Haydn

    Channel Classics, 2009
  • Mahler

    Symphony No.4. in G major - 1. Bedächtig, nicht eilen

    Channel Classics, 2009
  • Dvořák 

    Symphony No. 7 in D-Minor & Suite in A-Major

    Channel Classics, 2010​
  • Beethoven 

    Symphonies Nos. 4, 6

    Channel Classics, 2010​
  • Dvořák 

    Slavonic Dances

    Channel Classics, 2010​
  • Stravinsky 

    Rite of Spring, Firebird Suite, Scherzo, Tango

    Channel Classics, 2012​
  • Mahler 

    Symphony No. 1

    Channel Classics, 2012​
  • Wagner 

    Die Meistersinger, Götterdämmerung

    Channel Classics, 2013
  • Mahler 

    Symphony no. 5 in C sharp minor

    Channel Classics, 2013
  • Bruckner 

    Symphony no. 7

    Channel Classics, 2014​
  • Brahms 

    Symphony no. 2

    Channel Classics, 2014​
  • Mahler 

    Symphony no. 9 in D major

    Channel Classics, 2015​
  • Brahms 

    Symphony no. 4

    Channel Classics, 2015​
  • AA. VV.

    AA. VV.

    25 Takes from 25 Years of Recording

    Channel Classics, 2015​
  • AA. VV.

    Chant d'Automne

    Wim Van Hasselt, trumpet

    works by: Hartmann, Grunelius, Hindemith, Fischer

    Channel Classics, 2016
  • Tchaikovsky 

    Symphony no. 6 in B minor

    Channel Classics, 2016
  • Mahler 

    Symphony no. 3

    Channel Classics, 2017
  • Mendelssohn

    Overture & Incidental Music to A Midsummer Night’s Dream

    Channel Classics, 2018
  • Mahler

    Symphony No. 7

    Channel Classics, 2019

Press

  • […] Dirigendo dall’organo positivo, Iván Fischer offre del multiforme capolavoro monteverdiano una lettura di rilievo drammatico formidabile. Lo asseconda come meglio non si potrebbe la Budapest Festival Orchestra, compagine in grado di affermare la sua riconosciuta qualità anche con gli strumenti antichi – insieme agli archi “da brazzo” e “da gamba”, le varie famiglie dei flauti, cornetti, tromboni, tastiere diverse, strumenti a pizzico per il basso continuo. Ne esce un’esecuzione di scultoreo fasto sonoro […]

    Cesare Galla, www.vvox.it, 24 ottobre 2019

  • […] Sul palco del Belvedere di Villa Rufolo una delle prime dieci orchestre del mondo che non ha tradito le attese nonostante una fastidiosa tramontana che a più riprese ha messo a dura prova i musicisti. Iván Fischer, uno dei padri fondatori dell’ensemble, particolarmente a suo agio nella Città della Musica, ha tirato fuori il meglio dalla sua orchestra soprattutto nell’esecuzione della “Quarta sinfonia di Mahler”, impreziosita dalla voce solista del soprano tedesco Anna Lucia Richter: voce argentea e immediatamente attraente la sua che, unita ad una presenza scenica coinvolgente e mai sopra le righe, ha incantato la platea di Ravello […]

    www.positanonews.it

Lorenzo Baldrighi Artists Management SRL Unipersonale - Piazza Gnecchi Ruscone, 2 - 23879 Verderio (LC) - Italia
ph +39.039.9281416 - fx +39.039.9281424 - mail info@baldrighi.com - CF/P.IVA 03297510137 - Cookie policy - Privacy policy

Sede legale: Via Alberico Albricci, 8 – 20122 Milano (MI) – Italia